Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘terapie alternative’ Category

foto volantinoProgramma Shiatsu bimbi

Annunci

Read Full Post »

sono aperte le iscrizioni

alla 12° edizione

del “Corso di Riflessologia Plantare On Zon Su”

data di inizio 20 e 21 ottobre 2012

 

Programma 2012-2013

Read Full Post »

Seminario di Educazione Visiva

con Laura Canepa

sabato 12 e domenica 13 novembre 2011

Due giorni di Educazione Visiva basata sul Metodo Bates per migliorare la propria capacità visiva, ridurre la dipendenza da occhiali e lenti a contatto, ridare nuova luce, salute e bellezza al proprio sguardo.

Per informazioni e iscrizioni segreteria@circoloolis.it

Read Full Post »

TAPING NEUROMUSCOLARE SPORTIVO

Verona 20, 21 ottobre e 17, 18 novembre 2011

35 crediti ECM per fisioterapisti

Docente David Blow

programma TNM sportivo .

Read Full Post »

Nei giorni 03, 04 e 30, 31 marzo

 è in programma a Verona

un corso di TAPING NEUROMUSCOLARE

condotto da David Blow

Il Taping NeuroMuscolare é una tecnica basata sui processi di guarigione naturale del corpo. I muscoli non sono solo legati ai movimenti del corpo, ma anche al controllo della circolazione dei liquidi venosi e linfatici, della temperatura corporea ecc, pertanto il funzionamento non appropriato dei muscoli induce differenti tipologie di sintomi. La tecnica Taping NeuroMuscolare si basa su un concetto terapeutico che agevola liberi movimenti al fine di permettere al sistema muscolare di aiutare il corpo ad auto guarirsi biomeccanicamente. 
 
Il Taping NeuroMuscolare che si basa sulle naturali capacità di guarigione del corpo, è una tecnica correttiva meccanica e sensoriale che favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica nell’area da trattare. E’ ideale nella cura di muscoli, nervi e organi nelle situazioni post-traumatiche, in fisioterapia o semplicemente per migliorare il rendimento sportivo. L’uso del Taping NeuroMuscolare offre all’operatore medico sportivo e fisioterapista un approccio nuovo, innovativo e non farmacologico che va alla radice di ogni patologia. I muscoli sono trattati con un nastro elastico, che permette il pieno movimento muscolare e articolare e attiva le difese corporee aumentando la capacità di guarigione.Crediti Ecm richiesti per fisioterapisti
 

Read Full Post »

Per la memoria i benefici arrivano anche dall’aromaterapia. Essa infatti, stimola uno dei sensi maggiormente implicati nei processi di memorizzazione, ovvero l’olfatto. L’aromaterapia inoltre, utilizza la la componente volatile e più preziosa delle piante, gli oli essenziali. Questi, una volta inalati entrano in contatto con le terminazioni nervose delle narici, collegate al sistema limbico, sede delle emozioni che influiscono sulla memoria.

Odorare gli oli essenziali diluiti in acqua bollente o versati su un fazzoletto, è dunque un modo semplice e piacevole per controllare l’emotività e potenziare la memoria.

Tabella dei rimedi più comuni in aromaterapia

Read Full Post »

Il ginepro è una pianta poco conosciuta per le sue proprietà curative. Oggi viene usata soprattutto per la preparazione del gin e di altre bevande alcoliche, nonché nella preparazione di alcuni piatti tipici della cucina europea.

Il ginepro ha foglie aghiformi e pungenti. Le sue bacche sono verdi il primo anno, diventano invece nere il secondo o terzo anno, quando maturano; esse sono stimolanti e diuretiche, eccitano l’appetito, dissipano i gas, facilitano la digestione.

Nel secolo scorso, l’abate Kneipp raccomandava il ginepro per combattere l’alito cattivo. Nell’igiene quotidiana e nella cosmesi è indicata per la preparazione di tonici per pelli grasse (ha potere astringente), creme detergenti e shampoo per capelli grassi.

Vediamo adesso che uso possiamo farne.

  • Digestione: prendere le foglie di Ginepro dissecate  e fare un infuso nell’acqua bollente, favorisce la digestione e l’eliminazione dei gas da fermentazione o putrefazione intestinale.
  • Alitosi: l’infuso preparato con gr.10 di bacche pestate in una tazza d’acqua e bevuto dopo i pasti, è efficace rimedio contro l’alito cattivo.
  • Olio: dalla bacche si ricava l’olio che ha a un’azione diuretica, digestiva, carminativa, tonica. Si può facilmente trovare in erboristeria.
  • L’essenza di olio di ginepro viene impiegato anche nell’aromaterapia per alleviare i disturbi digestivi con meteorismo, nei dolori reumatici e nella stanchezza muscolare.
  • Per l’apparato urinario: favorisce l’azione dei reni e il filtraggio dell’urina; elimina le infiammazioni della vescica (cistiti). Fare semicupi e  massaggi nell’area renale.
  • Circolazione: l’assunzione di 2 gocce al mattino, a digiuno di essenza di ginepro, attiva la circolazione e ha un effetto depurativo.
  • Per il sistema nervoso: elimina gli stati ansiosi e i disturbi da stress. Praticare bagni ai piedi e alle mani aggiungendo alcune gocce di essenza nell’acqua.

Durante le passeggiate in montagna o in collina, raccogliete le bacche. Ne bastano 10 grammi per preparare una tintura:  prendete 100 ml di alcool a 60° e 10 grammi di bacche di ginepro e lasciate tutto in infusione per 10 giorni.  Potrete usare questa tintura  per fare frizioni, alleviare i dolori reumatici o aggiungere alcune gocce allo shampoo per i capelli che tendono ad ungersi in fretta.

Consultate sempre il vostro  medico, farmacista o erborista di fiducia. Come tutte le piante anche il ginepro ha le sue controindicazioni. Può irritare i reni, provocare allucinazioni e interferire con l’assorbimento di ferro e altri minerali.

Read Full Post »

Older Posts »