Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘influenza’

Vogliamo prepararci per l’inverno?
Proviamo con il reishi, citato già 4000 anni fa nel più antico erbario cinese. È chiamato anche il fungo dell’immortalità.
Il reishi o ling zhi, il cui nome scientifico è Ganoderma lucidum, ha un’attività immunostimolante. Gli ingredienti attivi sono i betaglucani che stimolano l’attività dei globuli bianchi. Oltre a questo, il reishi contiene germanio, un minerale raro che aiuta a neutralizzare i metalli pesanti e gode di un effetto antinfiammatorio.
In forma di tisana il reishi si può prendere per prevenire le influenze: lasciate in infusione per 40 minuti 5-10 grammi di fungo secco e bevetelo aggiungendoci del succo di limone.

Le donne cinesi utilizzano il reishi per la bellezza della pelle ed inoltre è presente in brevetti giapponesi finalizzati al trattamento dell’alopecia, e della perdita dei capelli.

Annunci

Read Full Post »

Secondo l’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, sono 11.034 i casi di contagio in 40 paesi e 85 i decessi.
Ministri e funzionari di tutto il mondo si sono riuniti a Ginevra per elaborare una strategia comune capace di  contrastare l’epidemia con farmaci e vaccini.
In Italia i casi confermati sono nove.

Ora, mi sembra che le vittime delle classiche influenze stagionali siano molte di più così come sono ci sono malattie, (le malattie “dimenticate” o tropical diseases) che necessiterebbero di fondi ma siccome non generano profitti sono appunto dimenticate.
Tra il 1990 e il 1994, in Italia l’influenza ha provocato 3304 morti e nel 91% si è trattato di persone al di sopra dei 65 anni di età, un dato che è sottostimato poiché spesso la complicanza dell’influenza non è riportata come causa di morte.
Sempre in Italia, si stima che l’epidemia della stagione 1999-2000 abbia interessato oltre 10 milioni di persone, molte di più di questa che sembra tenere con il fiato sospeso i ministri di tutto il mondo.

Tuttavia,  il rimedio migliore contro l’influenza  è molto semplice: evitare i luoghi chiusi, umidi e affollati e soprattutto non dimenticare la pulizia delle mani, lavarle spesso e tenere le unghie corte.

Read Full Post »

circoloolis_pomodoroFebbre alta, mal di testa, tosse e problemi intestinali sono i principali sintomi dell’influenza che ha colpito in Italia più di un milione di persone.
L’uso di prodotti naturali, secondo le antiche cure delle nonne, aiutano a lenire questi fastidi.

Contro il mal di gola si consiglia di fare gargarismi con il succo di due limoni diluiti in mezzo bicchiere di acqua e sale. Se la gola è infiammata è meglio fare gargarismi con un infuso di acqua bollente e foglie di basilico.

Per la raucedine il rimedio migliore consiste in un centrifugato di carote fresche e un cucchiaio di mele.
La tosse può essere sedata bevendo il succo di un limone con un cucchiaio di miele e per ridurre il mal di testa si può tagliare a fette una patata e mettere queste strisce sulla fronte, con un foulard per tenerle ferme.

E per riprendersi dall’influenza, dopo il dovuto periodo di riposo?

Il succo dei pomodori crudi e molto maturi aiuta a tornare presto in forma . Il pomodoro infatti, contiene molta vitamica C e sali minerali, validissimi alleati contro i radicali liberi, prodotti in grande quantità dal nostro corpo nel periodo invernale.

Read Full Post »