Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ricerche scientifiche’

Acari e pollini sono le principali cause di allergia. Chi soffre d’asma può inoltre peggiorare la situazione se si trova a contatto con sostanze irritanti come il gesso, muffe o formaldeide. Purtroppo, queste sono sostanze presenti a scuola.
Meno del 43% delle scuole italiane è in possesso di certificazione igienico-sanitaria adatta ad accogliere i bambini allergici senza esporli a rischi. Lo ha rivelato un’indagine presentata al Congresso tenuto all’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Uno studio, condotto su 36 mila alunni di medie ed elementari in 400 scuole, ha evidenziato una forte presenza di malattia allergica e asma tra gli scolari, con peggioramento dei sintomi nelle scuole con una maggior frequenza di allergeni (www.federasma.org).

Read Full Post »

Avevamo già parlato qui delle banane ma solo per scopidietetici. E chissà se quella famosa dieta della banana è ancora in uso.
Pare invece che le banane e i broccoli, mangiati nello stesso piatto o entrambi almeno una volta al giorno, grazie alla struttura delle loro fibre proteggano l’intestino da infezioni e infiammazioni. In particolare, banana e broccoli bloccano la trasmissione del batterio Escherichia Coli rispettivamente del 45% e dell’82%.

Per beneficiare delle loro proprietà benefiche, è consigliabile che entrambi i vegetali siano naturali al 100% perché se trattati industrialmente perdono le loro speciali qualità provocando addirittura effetti opposti.

Read Full Post »

I gastroenterologi della Clinica Universitaria di Bologna, sono stati tra i primi a dimostrare una delle cose che molti già sapevano: il mal di stomaco può avere cause psicologiche.

Considerando le risposte date ad un questionario da un gruppo di pazienti che lamentavano problemi digestivi, si è scoperto che molti soffrivano di dispepsia funzionale. Le cause erano dovute a disoccupazione, divorzi, depressioni e fumo.

In caso di dolori di stomaco e se dalla gastroscopia non risulta nulla, è quindi il caso di pensare ad un trattamento medico diverso, magari iniziando ad eliminare prima di tutto i fattori che provocano ansietà, depressione, malumori. In questo modo, forse ci guadagna non solo lo stomaco ma la salute in generale.

Read Full Post »

Fantascienza?
No, è già realtà. Siavash Mahdavi, ingegnere robotico dell’University college di Londra ha avuto l’idea di scannerizzare l’osso rotto, riprodurlo al computer e, con la tecnica della sinterizzazione, crearne una copia identica in titanio. La protesi è più leggera e resistente ed essendo porosa permette all’osso vero di saldarsi naturalmente.

Mahdavi ha 31 anni e tre anni fa fondò la Within Laboratories. A quel tempo lavorava alla tesi di dottorato sul primo «robot intelligente» in grado di riprendersi autonomamente da un danno ai tessuti e il suo lavoro con la stampa in terza dimensione iniziò proprio da lì.
Per il prossimo settembre la Within Lab attende l’ omologazione della Food and Drug Administration americana per la prima testa di femore «stampata» da trapiantare su un paziente. In collaborazione con le più grandi case di biomedica al mondo i test su animali e persone vanno già avanti da anni.
Le protesi ossee stampate in 3D hanno tre vantaggi:

  1. sono porose, dunque si integrano meglio ai tessuti;
  2. come le ossa naturali hanno flessibilità e durezze diverse nei vari punti;
  3. sono disegnate su misura.

Già oggi, con le stampanti 3D si possono replicare un paio di occhiali, uno spremilimoni, un radiatore di Formula 1, il pezzo d’ ala di un aereo, un guanto, un casco da moto, un gioiello e perfino un violino.

Read Full Post »

21 e 22 maggio

a Verona si terrà un

Seminario sulle problematiche del

Sistema Linfatico e Venoso

 

relatore Dr. Christian Schuchhradt

assistente ed interprete Monica Coggiola

17 crediti ECM per fisioterapisti e 14 per medici

Read Full Post »

Sembra che mangiare noci contribuisca a ridurre il colesterolo ma non solo.
Alla noce vengono  riconosciute proprietà astringenti, toniche, antisettiche, cicatrizzanti. Ha proprietà, digestive, decongestionanti e astringenti intestinali ed efficacia nel trattamento di diarree e dissenterie.  Nella cosmetica è’ utile per  le dermatosi, gli eczemi, i geloni, nelle infiammazioni oculari, in alcuni disturbi tipo la  leucorrea nelle donne e l’orchite nell’uomo. Inoltre, favorisce la diuresi, stimola la funzione pancreatica ed epatica ed è quindi utile per ridurre il senso di pesantezza.
Ora, uno studio della Penn State University pubblicato sul Journal of American College of Nutrition attribuisce alle noci un’altra proprietà, quella di abbassare lo stress abbassando la pressione arteriosa.
E’ indicata l’assunzione di nove noci al giorno.

Read Full Post »

Non è una danza particolare ma uno studio che ha certificato una cosa ben nota: il movimento non solo fa bene e rende più tonici e atletici ma è in grado di disattivare i geni che predispongono all’obesità.

Questa scoperta è stata fatta dalla Miller school of Medicine del Miami Institute for Human Genetics. Ed ha interessato una comunità particolare, quella religiosa degli Amish.

Come è noto, gli Amish rifiutano tutti gli agi della nostra società industrializzata e si sottopongono ancora a sforzi inconsueti per le nostrecircoloolis_amish abitudini.

Gli studiosi hanno scoperto che gli Amish, pur avendo una variante genetica che li predisporrebbe all’obesità, non sono affatto in sovrappeso. Il merito quindi, sembra essere dovuto alla continua attività fisica alla quale si sottopongono durante tutta la giornata, che oltre a mantenerli attivi riesce anche a sconfiggere i propri geni.

Read Full Post »

Older Posts »